Apple Tv: il futuro è nelle app?

Apple TV 4 generazione

Apple TV 4 generazioneQualche settimana fa era stata la volta di Netflix, adesso non si parla altro, la Apple TV. Dopo i pre-ordini fioccati sul sito dell’azienda di Cupertino, anche nel nostro paese è disponibile la televisione di quarta generazione.

Vera rivoluzione o no, l’Apple Tv rappresenta, senza ombra di dubbio, un passo avanti verso un futuro televisivo sempre più tech. Come aveva dichiarato Tim Cook lo scorso 9 settembre: “Il futuro della TV è nell’app”, e lo dimostrano i dati crescendi dello streaming a pagamento (e non) che gli utenti utilizzano come primo sistema di fruizione di prodotti audiovisivi.

Sicuramente, paesi come gli Stati Uniti, hanno reso la fruizione via internet un abitudine più integrata alla loro quotidianità. In paesi come il nostro è un sistema usato prettamente da generazioni di millenial e affini, ma un sistema di integrazione tra tv e smartphone può rappresentare un passo verso il cambiamento.

Come funziona la Apple TV?

Come il suo predecessore, la nuova Apple TV si installa facilmente con il collegamento alla televisione attraverso un cavo HDMI e alla rete domestica con il filo ethernet oppure con il WI-FI di casa. Per la configurazione, se siete in possesso di un iPhone dovete solamente abilitare il bluetooth del telefono e la “scatoletta” tech acquisirà tutti i setting dell’account iTunes e delle connessioni varie.

Anche se connettete il vostro device, ricordate che non troverete tutte le vostre app installate direttamente nell’Apple TV ma dovrete andare nello store e scaricare le vostre preferite, e sì parliamo anche di Netflix. Altro discorso per le immagini e le canzoni acquistate, tutti questi contenuti saranno disponibili subito per essere visti e ascoltati nel vostro salotto.

Le novità della versione 2G

tvOS. E’ il sistema operativo della TV di quarta generazione che si basa su iOS. Permette di installare app create dagli sviluppatori, offre un nuovo lettore video e mette a disposizione una assistente vocale (opzione non disponibile in Italia purtroppo).

App da scaricare. Come avviene per gli altri dispositivi made in Cupertino, potremo fare download delle app che vogliamo dallo store direttamente nella nostro Apple Tv. Attualmente ci sono una cinquantina di applicazioni, ma il catalogo è in continua crescita.

Un telecomando molto touch. Degno di ogni magic mouse, anche il telecomando della Apple TV ti fa dire addio ai tasti e si utilizza scorrendolo. Ogni azione viene replicata sullo schermo della televisione e funzionerà tutto in modalità bluetooth.

Ricerca vocale. Come accennato prima, la nuova Apple Tv ha come novità lei, Siri, l’assistente vocale per eccellenza. Sebbene in Italia non ci sia, nei paesi in cui il servizio è abilitato, gli utenti sono davvero pazzi di lei.

Ora dopo aver letto, vi starete chiedendo il prezzo. Beh, la nuova Apple TV è disponibile dai 179€ del modello 32GB ai 229€ per quello con uno spazio di 64GB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *