Ecco Android Nougat, l’ultimo arrivato in casa Google

android-nougat

android-nougat

Si chiama Android Nougat ed è l’ultimo arrivato in casa Google, anzi, per essere più specifici, è l’ultima versione del sistema operativo per tablet e smartphone. Come i suoi predecessori, da Cupcake a Lollipop, da Gingerbread a KitKat, anche questo nome riguarda il dolce mondo culinario. In inglese, infatti, Nougat significa “torrone”, proprio quello che diventa uno dei protagonisti delle nostre tavole soprattutto durante le feste natalizie.

In questo caso, Big G ha nettamente anticipato le festività, e ha iniziato a liberare l’update dai primi di settembre. Cosa comporterà questo aggiornamento di sistema? Vediamolo insieme.

Android Nougat: le novità

Il multitasking.

La prima novità del nuovo sistema operativo è sicuramente la possibilità del multischermo, vale a dire che possiamo utilizzare contemporaneamente due app che appariranno entrambe sullo schermo. Lo screen verrà diviso a metà per permetterci di eseguire operazioni multiple, come allegare un link direttamente in un’email.

La realtà virtuale.

Nougat arriverà anche su dispositivi per la realtà virtuale, in linea con il progetto DayDream, la piattaforma di Google che applicherà la realtà virtuale ad app come Street View e Play Movies.

Le notifiche.

Come avviene con Hangouts, con il nuovo aggiornamento di Android sarà possibile rispondere ad una notifica senza aprire l’app. Un’esigenza legata non solo ad un fattore di processi interni al sistema, ma anche per consentirci una più facile gestione delle interazioni, durante tutto l’arco della giornata. Più celerità, più velocità di caricamento e meno intasamento della CPU del nostro smartphone.

Batteria doze on the go.

Con Nougat, Doze, la funzione introdotta da Google per il risparmio energetico, diventa ancora più smart ed efficiente. Grazie a dei sensori di movimento, il sistema capisce quando non stiamo usando il nostro smartphone, magari lo abbiamo in borsa o in tasca, e disattiva tutte le funzionalità ree di intaccare la durata della batteria.

Risparmio sul traffico dati.

Il consumo del traffico dati non sarà più un problema con Android Nougat. Grazie all’update, infatti, possiamo scegliere per ogni singola app una soglia di consumo oltre la quale non andare, così da evitare spiacevoli inconvenienti, soprattutto quando dobbiamo ricevere certe notifiche in tempo reale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *