5 tool utili per creare calendari editoriali

Ogni social media manager che si rispetti sa che ogni cosa va pianificata e ben programmata. Gestire dei canali social richiede competenze anche in fatto di gestione di tempo e risorse. Quando abbiamo a che fare con diversi profili poi, dobbiamo programmare tematiche e post con largo anticipo, seguendo un calendario, non solo degli eventi stagionali, ma soprattutto su cosa vogliamo condividere.

Una strategia ben studiata aiuta e migliora il web marketing dei nostri brand
e clienti, programmare gli obiettivi e il modo in cui raggiungerli è essenziale per analizzare i progressi ed eventuali pecche da correggere, senza misurazione non ci sarebbe nessun punto di arrivo. Ecco quindi la nostra domanda…

Come creare un efficace calendario editoriale?

Ecco una lista dei 5 migliori tool (per noi) per la realizzazione di un piano editoriale adatto alle vostre esigenze.

  1. Google Calendar. Tra i vari strumenti gratuiti che Google ci mette a disposizione, il Calendar è quello più adatto ai nostri bisogni editoriali. Basta andare nella sezione “I miei calendari” e crearne uno nuovo. Li potete inserire tutti i contenuti, con tutte le informazioni e raccomandazioni per il vostro team.
  2. WordPress Editorial Calendar. Se avete un blog su piattaforma WordPress, il brand stesso vi dà un plugin del tutto gratuito per programmare i vostri post. Si installa facilmente ed è la soluzione in house più comoda per il vostro sito/blog.
  3. ContentDJ. Con questo strumento (a pagamento) si possono programmare i nostri post, ma non solo. Potremo anche renderli ottimizzati per i social network, scoprendo i migliori orari per pubblicarli e le insights specifiche.
  4. CoSchedule. Questo tool a pagamento è l’ideale per creare qualsiasi tipologia di calendario editoriale, permettendo l’inserimento di tantissimi collaboratori e tracciare tutti i lavori programmati.
  5. Excel. Per ultimo, ma non meno importante, uno dei tool più storici. Questo software si presta benissimo alla realizzazione di calendari editoriali per qualsiasi social media a costo zero. Se il file lo condividete in qualche piattaforma di cosharing ogni contributor potrà essere aggiornato sull’ultima versione e sapere cosa prevede il calendario editoriale fatto.

Ora avete la nostra lista di piattaforme preferite, free oppure a pagamento. Qualsiasi sia il vostro tool, la pianificazione è alla base di tutto.

,